Sabato 17 novembre tavola rotonda all’Università di Bologna sul tema “Musica d’arte e bambini in ascolto”

Sabato 17 novembre, dalle ore 15.00 alle 18.30, nell’Auditorium del Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna (via Azzo Gardino 65a) si terrà una tavola rotonda sul tema: Musica d’arte e bambini in ascolto – Il settore concertistico e la formazione del pubblico infantile.
L’iniziativa è promossa da ASSIEMI, Associazione Italiana Educazione Musicale per l’Infanzia, dall’Associazione «Il Saggiatore musicale» e dal Dipartimento delle Arti visive, performative, mediali dell’Università di Bologna e rientra nel XVI Colloquio di Musicologia del «Saggiatore musicale».
Alla tavola rotonda, le cui relazioni di base sono curate da Maddalena da Lisca (presidente Assiemi) e Paolo Fabbri (Università di Ferrara) partecipano rappresentanti del MIUR e del MIBAC, rispettivamente il sottosegretario Elena Ugolini ed il prof. Antonino Marcellino, l’onorevole Luigi Berlinguer, la pedagogista Ira Vannini, oltre a Enzo Restagno, direttore artistico di MiTo e Paolo Pinamonti, direttore artistico del Teatro de la Zarzuela di Madrid.
Introducono l’appuntamento Giuseppina La Face e Gabriele Azzaro.
Nel corso della tavola rotonda – grazie al contributo di musicologi, pedagogisti, responsabili di istituzioni concertistiche e teatrali, politici ed esperti ministeriali – si esaminerà lo stato attuale delle attività formative promosse da tutte queste realtà per poi discutere idee e proposte su come progettare nuove strategie per avviare i giovani all’ascolto consapevole della musica d’arte, componente imprescindibile, troppo spesso trascurata, della loro educazione.
In Italia pare sempre più arduo invogliare i giovani ad ascoltare dal vivo una sinfonia di Beethoven, un quartetto di Ligeti o un melodramma di Verdi.
Per invertire questa tendenza occorre ripensare – accanto all’educazione musicale di base, compito primario della scuola – una specifica educazione all’ascolto dei giovani e giovanissimi e in quest’ottica anche le istituzioni concertistiche e i teatri lirici assumono un ruolo importante.
Maddalena da Lisca, presidente di Assiemi, sostiene che “il mondo della lirica e della concertistica non è ancora ben conscio delle potenzialità formative che possiede. C’è ancora molto da lavorare, se si pensa che, tra gli enti finanziati dal FUS, solo il 17% programma attività rivolta all’infanzia. E’ assodato come la fruizione di cultura generi bisogno di cultura, se non si crea quindi, in parallelo al lavoro rivolto agli adulti, un’offerta indirizzata ai bambini, difficilmente questi sentiranno in futuro la necessità di frequentare sale da concerto e musica d’arte”.
Paolo Fabbri, docente di Storia della Musica Moderna e Contemporanea all’Università di Ferrara, dal canto suo ritiene “indispensabile l’accostamento al grande patrimonio musicale storico: entrare in dimestichezza con esso, e imparare a goderne, credo debba essere una delle mete verso cui guidare i bambini”.

Informazioni:
Assiemi, Bologna
info@assiemi.it
339 6244266
www.assiemi.it

_______________________________________

ASSIEMI
L’Associazione Italiana Educazione Musicale per l’Infanzia, nasce con lo scopo di promuovere e sviluppare la cultura musicale dei bambini, con specifico riguardo alla formazione all’ascolto della musica classica.
Insieme al suo presidente onorario, Riccardo Muti, l’associazione mira a conseguire una più viva presa di coscienza, da parte degli operatori culturali e degli organi istituzionali, sulla necessità di attivare specifiche e mirate azioni per offrire consolidate occasioni di ascolto della musica classica anche al pubblico dei giovanissimi.
Promuove, in tal senso, iniziative musicali rivolte ai piccoli tra cui concerti, spettacoli musicali, convegni, applicazioni informatiche, progetti editoriali e discografici.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.