Venerdì 26 ottobre due nuovi appuntamenti con la rassegna “Il Nuovo, l’Antico” di Bologna Festival

Venerdì 26 ottobre, doppio appuntamento per il ciclo di concerti e conferenze, nell’ambito della rassegna Il Nuovo l’Antico di Bologna Festival, dedicata a Arnold Schoenberg e Wolfgang Rihm, compositore tedesco tra i più rappresentativi del nostro tempo di cui vengono proposti in prima esecuzione italiana i Lavant Gesänge
Alle ore 18, al Museo della Musica, Paolo Cecchi – musicologo, docente di storia della musica moderna e contemporanea dell’Università di Bologna, corso DAMS – tiene una conferenza dedicata alle idee musicali di Wolfgang Rihm: Il linguaggio musicale e la concezione compositiva di Wolfgang Rihm.
La conferenza è ad ingresso libero, sino ad esaurimento posti disponibili.

Alle ore 20.30, all’Oratorio San Filippo Neri, il mezzosoprano Martina Belli, accompagnata al pianoforte da Pierpaolo Maurizzi, affronta un repertorio liederistico tecnicamente impegnativo e di raro ascolto.
Con l’acuta sottigliezza dell’accompagnamento pianistico di Maurizzi e la ricca vocalità della Belli si potrà apprezzare la bellezza della melodia disegnata sulla parola nei quindici lieder del Libro dei giardini pensili op.15 di Schoenberg come nei Quattro canti seri op.121 dell’ultimo Brahms.
Di rilievo la scelta dei Lavant Gesänge di Rihm che danno sostanza musicale a cinque liriche della poetessa austriaca Christine Lavant tratte dalla raccolta Die Bettlerschale (La ciotola del mendicante).
Presentati al Festival di Salisburgo nel 2003 i Lavant Gesänge vengono eseguiti per la prima volta in Italia in questo ciclo contemporaneo del Bologna Festival, significativa testimonianza della multiforme quanto consistente produzione di Wolfgang Rihm.

I concerti del ciclo “Schoenberg-Rihm” e le conferenze del ciclo “Le ombre della modernità” sono realizzati nell’ambito del progetto interdisciplinare “The Schoenberg Experience” che coinvolge diverse istituzioni musicali della città e della regione. Il progetto è realizzato in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale, Comune di Bologna e Centro Schönberg di Vienna.

Prossimo appuntamento
Vicino a Haendel
31 ottobre: Stefano Montanari (violino), L’Estravagante
musiche di Haendel, Corelli, Vivaldi

Biglietto posto unico: € 15
Biglietto Giovani: € 8
vendita online: www.bolognafestival.it

Informazioni e vendita biglietti
Biglietteria Bologna Welcome
(Piazza Maggiore 1/E Bologna)
tel.: 051 231454 (dal martedì al sabato, dalle 13 alle 19)

Associazione Bologna Festival
via delle Lame, 58
40122 Bologna
fax: 051 5280098

Ufficio Stampa Bologna Festival
Paola Soffià
tel: 051 6493397
cell.: 328 7076143
stampa@bolognafestival.it

________________________________________________________

Programma

Le ombre della modernità III
Venerdì 26 ottobre ore 18
Museo della Musica
Il linguaggio musicale e la concezione compositiva di Wolfgang Rihm
conferenza a cura di Paolo Cecchi (Università di Bologna, corso DAMS)

Schoenberg-Rihm V
Venerdì 26 ottobre ore 20.30
Oratorio San Filippo Neri

Martina Belli, mezzosoprano
Pierpaolo Maurizzi, pianoforte

Arnold Schoenberg: Das Buch der hängenden Gärten op.15 (Il libro dei giardini pensili)
quindici lieder su poesie di Stefan George

Wolfgang Rihm: Lavant Gesänge (Canti di Lavant)
cinque canti su poesie di Christine Lavant
prima esecuzione italiana

Johannes Brahms: Vier ernste Gesänge op.121 (Quattro canti seri)
quattro canti su testi biblici

Martina Belli
Mezzosoprano si è diplomata in canto all’Istituto “Achille Peri” di Reggio Emilia, dopo aver compiuto anche studi in violoncello.
Ha frequentato il biennio specialistico al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma e attualmente si sta perfezionando con il basso Danilo Rigosa.
A diciotto anni entra a far parte dell’ensemble Voices of Europe, collaborando in varie occasioni con il compositore Arvo Pärt.
Sin dall’inizio della sua carriera Martina Belli ha dedicato una particolare attenzione al repertorio liederistico.
Nel 2003 ha debuttato al Teatro di Trapani cantando la parte di Alisa nella Lucia di Lammermoor per poi interpretare il ruolo della Seconda Dama nell’Elektra di Strauss messa in scena al Teatro dell’Opera di Roma.
Di rilievo la sua collaborazione con l’ensemble barocco La Venexiana: Melanto ne Il ritorno di Ulisse in patria di Monteverdi in scena al Concertgebouw di Amsterdam e alla Cité de la Musique di Parigi, ha poi interpretato il ruolo di Nerone nell’Incoronazione di Poppea.
Sempre insieme al gruppo barocco diretto da Claudio Cavina sarà impegnata nella registrazione delle opere di Francesco Cavalli per l’etichetta Glossa.
Ha cantato lo Stabat Mater di Pergolesi al Tuscia Operafestival di Viterbo, il Requiem di Mozart e il Gloria di Vivaldi al Teatro Olimpico di Vicenza con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano; torna ospite di Bologna Festival dopo aver esordito nella rassegna “Talenti” con un concerto liederistico dedicato a Mahler, Schumann, Brahms, Marx, accompagnata al pianoforte da Pierpaolo Maurizzi.

Pierpaolo Maurizzi
Pianista e direttore, è titolare del corso di musica da camera al Conservatorio di Parma dal 1986.
Ha fondato e fa parte del Trio Brahms e dell’Überbrettl Ensemble, gruppo con cui ha interpretato numerose pagine cameristiche di Schoenberg.
Nel 1998 ha accompagnato Maddalena Crippa nel Pierrot lunaire e nei Brettl-Lieder di Schoenberg con la regia di Peter Stein; insieme all’Überbrettl ha registrato la Kammersymphonie op. 9 di Schoenberg nell’elaborazione per cinque strumenti di Webern.
Come camerista Maurizzi tiene concerti in Italia e all’estero per festival e istituzioni musicali quali la Biennale di Venezia, Festival Aspekte di Salisburgo, Wiener Festwochen, Settimane Mahler di Dobbiaco, Bologna Festival, Festival di Brescia e Bergamo, Festival Monteverdi di Cremona, Ravenna Festival, Amici della Musica di Firenze, G.O.G di Genova, Accademia Filarmonica di Roma.
Una particolare attenzione alla produzione moderna e contemporanea lo ha visto collaborare con artisti come Uri Caine, Attanasiu Ciulei, Lorna Windsor, Cristina Zavalloni e con il Nuovo Quartetto Italiano.
Per lui hanno composto Paolo Aralla, Guido Boselli, Alberto Caprioli, Arnaldo De Felice, Giorgio Magnanensi e Luca Mosca.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.