Lunedì 1 ottobre doppio appuntamento con “Il Nuovo, l’Antico” di Bologna Festival

Lunedì 1 ottobre, con un doppio appuntamento, prosegue nell’ambito della rassegna Il Nuovo l’Antico di Bologna Festival, il ciclo di concerti e conferenze dedicato a Arnold Schoenberg e Wolfgang Rihm, il massimo compositore tedesco della generazione di mezzo di cui si festeggia in tutta Europa il sessantesimo compleanno.
Alle ore 18, al Museo della Musica, Enzo Restagno – musicologo, direttore artistico di MiTo Settembre Musica – tiene una conferenza intitolata Da Schoenberg a Rihm, la prima del ciclo Le ombre della modernità, che nell’arco di tre incontri offre un approfondimento del clima culturale del Novecento storico viennese come premessa alle idee di Wolfgang Rihm.
La conferenza è ad ingresso libero, sino ad esaurimento posti disponibili.

Alle ore 20.30, all’Oratorio San Filippo Neri, il Trio di Parma e il clarinettista Alessandro Carbonare sono impegnati in un concerto che accosta brani di Rihm, Schoenberg, Berg e Brahms.
Un programma che evidenzia i forti legami di Rihm con l’Espressionismo e con il Novecento storico viennese rappresentato da Berg e Schoenberg, risalendo la tradizione sino a Brahms, compositore di cui lo stesso Schoenberg colse appieno la modernità nel suo saggio intitolato “Brahms il progressivo”.
Prima parte dell’Orchestra di Santa Cecilia, del Festival di Lucerna, dell’Orchestra Mozart e di altri importanti complessi, Alessandro Carbonare suona da tempo con un gruppo d’eccezione qual è il Trio di Parma, già vincitore del Premio Abbiati.
Il clarinetto si unisce a pianoforte, violino o violoncello in una delle pagine più struggenti di Alban Berg, l’Adagio del Kammerkonzert, e nelle sapienti costruzioni formali del Trio op.114 di Johannes Brahms.
Verklärte Nacht di Schoenberg viene proposto nella versione per trio elaborata da Eduard Steuermann – il celebre pianista e compositore allievo di Schoenberg – raramente eseguita nelle sale da concerto italiane.
Fremde Szene I (Strana Scena I) di Rihm, brano scritto nel 1982, è la prima parte di un ciclo cameristico che omaggia il genio compositivo di Robert Schumann.

Conferenze e concerti del ciclo “Schoenberg-Rihm” sono realizzati nell’ambito del progetto interdisciplinare “The Schoenberg Experience” che coinvolge diverse istituzioni musicali della città e della regione in collaborazione con il Centro Schönberg di Vienna, la Fondazione Teatro Comunale e il Comune di Bologna.

Prossimo appuntamento
Vicino a Haendel
10 ottobre, ore 20.30 – Oratorio San Filippo Neri
La Venexiana
I duetti italiani di Handel

Biglietto posto unico: € 15
Biglietto Giovani: € 8
vendita online: www.bolognafestival.it

Informazioni e vendita biglietti
Biglietteria Bologna Welcome
(Piazza Maggiore 1/E Bologna)
tel.: 051 231454 (dal martedì al sabato, dalle 13 alle 19)

Associazione Bologna Festival
via delle Lame, 58
40122 Bologna
fax: 051 5280098

Ufficio Stampa Bologna Festival
Paola Soffià
tel 051 6493397
cell 328 7076143
stampa@bolognafestival.it

________________________________________________________

Programma

Alban Berg: Adagio per violino, clarinetto e pianoforte dal “Kammerkonzert”

Johannes Brahms: Trio in la minore, op.114 per clarinetto, violoncello e pianoforte

Wolfgang Rihm: Fremde Szene I per violino, violoncello e pianoforte

Arnold Schoenberg: Verklärte Nacht per violino, violoncello e pianoforte (versione Steuermann)

Trio di Parma

L’ensemble si è costituito nel 1990 al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. Ivan Rabaglia (violino), Enrico Bronzi (violoncello) e Alberto Miodini (pianoforte) hanno poi frequentato corsi di perfezionamento alla Scuola di Musica di Fiesole e all’Accademia Chigiana di Siena con il Trio di Trieste.
Il loro repertorio comprende pagine di Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann, Dvořák e Brahms; tra le opere del Novecento figurano quelle composte da Ravel, Šostakovič, Martin, Pizzetti, Ghedini.
Nel 1994 il Trio ha ottenuto il Premio Abbiati quale miglior ensemble cameristico, dopo essersi affermato ai concorsi “Vittorio Gui” di Firenze, ARD di Monaco e al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne.
Collabora abitualmente con musicisti quali Pavel Vernikov, Bruno Giuranna, Carl Melles, Eduard Brunner, Alessandro Carbonare.
Il Trio di Parma svolge la sua attività didattica nei Conservatori di Modena e Gallarate, alla Scuola di Musica di Fiesole, alla Scuola di Musica da Camera di Duino e al Mozarteum di Salisburgo.
Ivan Rabaglia suona un Giovanni Battista Guadagnini costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un Vincenzo Panormo costruito a Londra nel 1775.

Alessandro Carbonare

Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 2003, per quindici anni è stato primo clarinetto solista dell’Orchestre National de France.
Ha collaborato con i Berliner Philharmoniker, con numerose orchestre europee, con la New York Philharmonic Orchestra e la Chicago Symphony Orchestra; è primo clarinetto dell’Orchestra del Festival di Lucerna e dell’Orchestra Mozart.
Intensa e di prestigio anche la sua attività cameristica, svolta insieme ad artisti come Mario Brunello, Pinchas Zukerman, Alexander Lonquich, Emmanuel Pahud, Andrea Lucchesini.
È uno dei membri fondatori del Quintetto Bibiena, ensemble di fiati con cui ha registrato musiche di Ivan Fedele, Luciano Berio, György Ligeti.
I contemporanei Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo e Claude Bolling hanno composto opere a lui dedicate.
La maggior parte delle sue registrazioni discografiche sono pubblicate da Harmonia Mundi; di recente ha inciso per Deutsche Grammophon il Concerto K.622 di Mozart sotto la direzione di Claudio Abbado. Titolare del corso di clarinetto all’Accademia Chigiana di Siena, Carbonare ha insegnato al Royal College di Londra, alla Juilliard School di New York, al Conservatorio di Parigi, alla School of Arts di Tokyo.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.