Dal 30 giugno al 22 luglio tre appuntamenti al Ravello Festival 2012 con la Nuova Orchestra Scarlatti

La Nuova Orchestra Scarlatti sarà ospite di tre appuntamenti del Ravello Festival 2012.
Il primo, sabato 30 giugno (Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45), vedrà la compagine napoletana impegnata, insieme al Fabrizio Bosso Quartet, in un concerto dedicato alle colonne sonore di Nino Rota, mentre il secondo, domenica 15 luglio (Auditorium Niemeyer, ore 18.00) verrà rivolto alla musica del Settecento, con brani di Cimarosa e Mozart.
Infine, domenica 22 luglio (Auditorium Niemeyer, ore 19.00), protagonisti saranno il Tango e i brani di Piazzolla, De Filippi/Gardel e Ponce.

I biglietti possono essere acquistati:

presso il Box Office di Ravello (Piazza Duomo, di fronte all’ingresso di Villa Rufolo)
dal 13 giugno al 8 settembre 2012: lunedì-domenica 10.30-14.30 e 15.30-19.30
nei giorni degli spettacoli: dalle ore 10.30 fino all’orario di inizio dell’ultima rappresentazione
tel. e fax: 089 858422
boxoffice@ravellofestival.com

on-line sul sito www.biglietto.it

telefonicamente con carta di credito al n.+39 089 858422

presso tutte le prevendite convenzionate (elenco sul sito www.biglietto.it)

Presso l’Auditorium, in occasione degli eventi in programma, sarà attivo il servizio di biglietteria a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Diritto di prevendita 10%, per tutti i biglietti acquistati fino alle ore 24 ore del giorno precedente allo spettacolo.

Per ulteriori informazioni
www.ravellofestival.com/biglietteria.php

_____________________________________________

Programma

Sabato 30 giugno – Belvedere di Villa Rufolo, Ravello – ore 21.45

Fabrizio Bosso

Enchantment – L’incantesimo di Nino Rota
Fabrizio Bosso Quartet & Nuova Orchestra Scarlatti
direttore: Stefano Fonzi

Musiche di Nino Rota, tra classica e jazz

Posto unico € 35

Le indimenticabili invenzioni di Nino Rota legate alla magia del grande schermo – da Otto e mezzo a Romeo e Giulietta, dal Gattopardo ad Amarcord, da La dolce vita al Padrino – in un’ampia suite sinfonica che alterna i colori della grande orchestra a quelli di un raffinato quartetto jazz.
Protagonista dell’ «incantesimo» la suggestione sonora dell’eccezionale tromba solista di Fabrizio Bosso.
_____________

Domenica 15 luglio – Auditorium Niemeyer, Ravello – ore 18.00

Domenica in orchestra: Echi del Settecento
Juan Possidente, basso
Gaetano Russo, clarinetto
Nuova Orchestra Scarlatti
primo violino concertante, Francesco Solombrino

Musiche di Cimarosa e Mozart

Il programma su www.nuovaorchestrascarlatti.it/eventi/domenica-in-orchestra-echi-del-settecento

Posto unico € 25

Confronto al vertice tra grandi ‘opere ultime’, che riassumono la parabola creativa dei loro autori e, insieme, un’intera epoca.
Mozart a tre mesi dalla morte (1791) sublima la sua capacità di canto (già miracolosamente compiuta a 8 anni di età con la Sinfonia K 16) nell’inesauribile germinazione melodica del Concerto per clarinetto e orchestra in la maggiore K 622, luminoso capolavoro dalla prima all’ultima nota, con l’intensa emozione dell’Andante centrale.
Il nostro Cimarosa, sempre intorno ai primi anni Novanta del ’700, riepiloga nel Maestro di cappella tutti i colori musicali del suo secolo in una esilarante prova d’orchestra, dove l’orchestra stessa si fa scena e gli strumenti personaggi che, pungolati dal basso comico – marionetta in bilico tra parodia e nonsense -, diventano man mano protagonisti dell’azione, ciascuno con il suo peculiare carattere.
All’inizio è tutto un gran parapiglia, perché nessuno entra al momento opportuno (gli oboi al posto dei violini, il contrabbasso , le “violette” e il flauto prima del tempo …) ma poi come per miracolo tutto si compone nel perfetto “armonico fracasso” dell’ “orchestra benedetta”: memoria di un’epoca in cui l’intelligenza sapeva divertirsi
_____________

Domenica 22 luglio – Auditorium Niemeyer, Ravello – ore 19.00

Domenica in orchestra: Histoire du Tango
Nuova Orchestra Scarlatti
violino solista e direttore, Luigi De Filippi

Musiche di Piazzolla, De Filippi/Gardel, Ponce

Il programma su http://www.nuovaorchestrascarlatti.it/eventi/domenica-in-orchestra-histoire-du-tango.

Posto unico € 25

Il tango … Più di una danza, più di un canto, “nostalgia di vite non vissute”, secondo il folgorante aforisma di Borges … Musica ‘de ida y vuelta’, cresciuta cioè in un’onda perenne di ‘andata e ritorno’ tra Vecchio e Nuovo Mondo, e quello che qui vi proponiamo è un affascinante confronto tra le raffinate suggestioni e contaminazioni musicali del più geniale reinterprete del tango della seconda metà del XX secolo, Astor Piazzolla, e le mitiche suggestioni del re incontrastato della stagione d’oro del tango argentino ‘classico’ (anni Venti/Trenta), Carlos Gardel.
Con Piazzolla si andrà dai colori suadenti di Otoño e Invierno porteño a un avvolgente tango lento che si fa preghiera – passionale Ave Maria – e a una travolgente Fuga che lotta con l’anima oscura del ballo fino all’ultima nota. Poi il toccante Chiquilín de Bachín condurrà all’Histoire du Tango che nei suoi quattro capitoli (il malizioso“Bordel 1900”, l’intimista “Café 1930”, l’avvolgente “Night-club 1960”, il brioso “Concert d’aujourd’hui”) scandisce con accenti sempre nuovi l’ascesa del ballo argentino dai bassifondi di Buenos Aires alla più raffinata scena internazionale.
(Non mancherà una suggestiva variazione sul tema con il messicano Manuel María Ponce e la sua morbida Estrellita, una canzone del 1912 che del tango sembra anticipare a tratti accenti e, soprattutto, languori).
Di Carlos Gardel ascolteremo alcuni tra i più celebri brani risalenti alla prima metà degli anni Trenta, dal malioso Volver al trascinante Mi Buenos Aires querido, riuniti e rielaborati nella inedita suite Los amores de Gardel di Luigi De Filippi, poliedrica figura di violinista e compositore. Lo ritroveremo alla testa della Nuova Scarlatti, nella duplice veste di solista e direttore, per un concerto che si snoderà come un avvincente romanzo musicale attraverso la passione e la memoria dell’universo tango.

___________________________________________________

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.