Il pugliese Davide Valluzzi vince l’edizione 2012 del Premio Pianistico Internazionale “Napolinova”

Il vincitore Davide Valluzzi (al centro)

Si è tenuta, dal 22 al 24 maggio, l’edizione 2012 del Premio Pianistico Internazionale “Napolinova”, affidato alla direzione artistica di Alfredo de Pascale, che ha visto giungere oltre una ventina di pianisti provenienti da tutto il mondo.
La giuria, formata da Laura De Fusco (presidente), Alessandro Drago, Alessandra Brustia, Sandra La Penna e Maria Luisa Carretta (che ha sostituito Orazio Maione, assente per motivi familiari), ha ammesso alla prova finale la russa Ekaterina Litvintseva, l’abruzzese Carlo Michini, i laziali Susanna Piermartiri e Marco Ciampi ed i pugliesi Leonardo Colafelice e Davide Valluzzi.
A seguito della prova conclusiva, è stato deciso di assegnare a Davide Valluzzi il primo premio, consistente in 2.000 Euro e tre concerti da tenere presso prestigiose associazioni, mentre il secondo premio di 1.000 Euro ed il terzo di 500 Euro sono andati rispettivamente a Leonardo Colafelice e Marco Ciampi.
Davide Valluzzi si è aggiudicato, inoltre, il premio speciale “Mariapia Ansalone Napolitano” di 500 Euro, per un concerto da tenersi a Napoli nell’estate 2013, attribuito all’italiano meglio classificatosi tra quelli ammessi alla finale.
I tre premiati hanno dato vita ad un intenso ed applaudito recital, svoltosi in occasione della premiazione, avvenuta nella suggestiva cornice della Cappella del Vasari, sita nel Complesso Monumentale di Sant’Anna dei Lombardi.
In particolare, Marco Ciampi ha eseguito un Intermezzo, dall’op. 118 di Brahms ed uno dei 12 Studi di esecuzione trascendentale di Liszt, mentre Leonardo Colafelice ha interpretato il Momento musicale n. 4 in do diesis minore, op. 94 di Schubert e la Rapsodia ungherese n. 10 in mi maggiore di Liszt.
Infine, Davide Valluzzi si è confrontato con la Romanza n. 2, op. 28 di Schumann, Après une Lecture de Dante: Fantasia quasi Sonata di Liszt ed un omaggio conclusivo a Debussy (del quale si celebrano i 150 anni dalla nascita).
Chiudiamo con due considerazioni, la prima, positiva, riguarda l’alto livello dimostrato da tutti e tre i vincitori, la seconda, molto triste, che concerne la totale assenza di rappresentanti di quella scuola napoletana, il cui apporto, fino a qualche decennio fa, è stato fondamentale nell’ambito del settore pianistico internazionale.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.