La Primavera Musicale della Nuova Orchestra Scarlatti chiude con un programma di largo respiro

L’ultimo appuntamento della Primavera Musicale 2012 della Nuova Orchestra Scarlatti, non a caso intitolato “Musica insieme”, è stato contraddistinto da un programma molto vario, che partiva dal genere cameristico per giungere a quello corale.
La serata si è aperta con Hajdútánc (Danza di Hajdú) per archi, del magiaro Ferenc Farkas (1905-2000), tratto da un motivo del XVI secolo, originario della zona orientale dell’Ungheria.
Successivamente abbiamo ascoltato il Notturno op. 7 per corno e piccola orchestra, brano romantico raramente eseguito di Franz Joseph Strauss (1822–1905), uno dei più grandi cornisti del suo tempo e padre del più celebre Richard (autore, fra l’altro, del poema sinfonico Così parlò Zarathustra).
E’ stata poi la volta dei Quattro valzer per clarinetto, flauto e archi, di Dmitrij Šostakovič (1906-75), sorta di suite costituita da motivi, scritti in precedenza per pellicole risalenti al periodo 1936-1955, dove l’autore russo si prendeva gioco dell’ottusità del regime che lo opprimeva, con un’ironia compresa solo dagli addetti ai lavori.
Chiusura del programma cameristico con Béla Bartók e le sue famose Danze popolari rumene, nella versione per orchestra d’archi, successiva a quella originale per pianoforte del 1915.
La seconda parte era affidata al Coro Vocalia, diretto da Luigi Grima, che ha iniziato la sua esibizione con la Missa brevis in sol maggiore K 140 “Pastorale” di Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), brano scritto probabilmente nel 1773 a Salisburgo, ricco di richiami alla musica italiana dell’epoca, appresa durante i tre viaggi effettuati nel nostro paese dal grande compositore nel periodo 1769-1773.
Con il successivo Alleluja, si passava ad uno dei più noti brani corali “a cappella”, composto nel 1940 dallo statunitense Randall Thompson (1899-1984) per il Tanglewood Festival su richiesta di Serge Koussevitsky.
Ultima composizione in programma, A Little Jazz Mass del britannico Bob Chilcott (1955), risalente al 2004, piuttosto anacronistica in quanto caratterizzata da ritmi e atmosfere degli anni ’60-’70, dove il popolare finiva per far perdere spessore al sacro, tranne che nell’Agnus Dei conclusivo.
Veniamo ora agli interpreti per segnalare innanzitutto l’ottima prova degli archi della Nuova Orchestra Scarlatti, impreziosita dall’apporto solistico di Luca Martingano nel pezzo straussiano, del clarinettista Gaetano Russo e della flautista Marilù Grieco nei brani di Šostakovič e Bartók, del contrabbassista Luigi Lamberti nella Messa jazz.
Molto buona anche la prova del Coro Vocalia, diretto da Luigi Grima e accompagnato alla tastiera da Pietro Liguori, dimostratosi compagine compatta e ben amalgamata, e bravi anche i quattro cantanti che hanno partecipato alla Messa mozartiana, il soprano Valentina Varriale (impegnata, fra l’altro, nel suggestivo Et incarnatus est del Credo), il contralto Candida Guida, il tenore Roberto Franco ed il basso Stefano Di Fraia.
Pubblico numeroso e bis del coro con una versione particolarmente struggente di Chiquilin de Bachin di Piazzolla, a chiusura di un concerto che, come l’intera stagione, non ha lesinato musica di raro ascolto, interessante e ben eseguita.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.