Lunedì 21 maggio “Grandi Interpreti” del Bologna Festival ospita l’Orchestra del XVIII secolo diretta da Guy van Waas che sostituisce Frans Brüggen

Lunedì 21 maggio, alle ore 20.30, al Teatro Manzoni di Bologna, la rassegna “Grandi Interpreti” del Bologna Festival prosegue con il concerto dell’Orchestra del XVIII Secolo diretta da Guy van Waas, che sostituisce il maestro Frans Brüggen.
Per problemi di salute Brüggen non potrà effettuare questa tournée europea, la n.108, che inizia da Bologna per proseguire a Brescia e poi in Spagna e Olanda.
Tra i fondatori dell’Orchestra del XVIII Secolo, Guy van Waas da anni lavora a stretto contatto con Frans Brüggen, oltre a svolgere una intensa attività direttoriale con l’orchestra Les Agrémens, ensemble specializzato nel repertorio barocco e classico di cui è direttore musicale da oltre dieci anni.
Il programma del concerto, rimasto invariato, prevede la Sinfonia n.7 di Beethoven e il Concerto per clarinetto e orchestra K.622 di Mozart, affidato a Eric Hoeprich, interprete di fama internazionale specializzato nel repertorio barocco e classico, anch’egli tra i fondatori dell’Orchestra del XVIII Secolo.
Una delle più interessanti, organiche e complete tra le sinfonie beethoveniane, la Settima si distingue per il suo carattere essenzialmente “ritmico”.
Il ritmo, suo elemento costitutivo, viene presentato sotto luci differenti e trova negli ultimi due movimenti un risalto ancora maggiore.
Wagner definì questa partitura, attraversata da una “contagiosa” quanto dirompente energia vitale, come apoteosi della danza.
Intenso, virtuosistico, ricco di spunti melodici, il concerto mozartiano per clarinetto, composto nel 1791, segna l’inizio della fortuna di questo strumento dal suono elegiaco, a tratti malinconico, cui Mozart dedicò sempre una attenzione particolare, toccando proprio nel K.622 vette straordinarie.

Informazioni Bologna Festival: 051 6493397

Biglietteria Bologna Welcome
(Piazza Maggiore 1/E)
tel.: 051 231454, dal martedì al sabato, ore 13-19

Vendita biglietti online:
www.bolognafestival.it
www.vivaticket.it
www.classictic.it
Biglietti a partire da € 8 (biglietto giovani) a € 80

Associazione Bologna Festival
via delle Lame, 58
40122 Bologna
fax: 051 5280098

Ufficio Stampa Bologna Festival
Paola Soffià
tel.: 051 6493397
cell.: 328 7076143
e-mail: stampa@bolognafestival.it
____________________________

Guy van Waas

Nato a Bruxelles, dove ha compiuto gli studi musicali in clarinetto, organo, cembalo e direzione d’orchestra, Guy van Waas è membro fondatore dell’Orchestra del XVIII Secolo di Amsterdam e da anni lavora a stretto contatto con Frans Brüggen.
Ha collaborato stabilmente come clarinettista e come direttore d’orchestra con la Akademie für Alte Musik di Berlino, Musica Antiqua Köln, l’Orchestre des Champs-Elysées e con molte altre titolate orchestre con strumenti originali.
Dal 2001 è direttore musicale dell’orchestra Les Agrémens, ensemble specializzato nel repertorio barocco e classico con cui ha registrato CD dedicati a due compositori valloni attivi nella Parigi di inizio Ottocento: André Grétry (Airs et Ballets; Céphale et Procris) e François-Joseph Gossec (Symphonies).
Grazie all’esibizione nell’ambito del festival di musica francese organizzato da Palazzetto Bru Zane di Venezia, Guy van Waas e la sua orchestra hanno avviato un progetto discografico dedicato ai compositori meno conosciuti dell’800 francese quali Kreutzer, Gossec e Dauvergne, oltre ad averne eseguito le musiche in numerosi concerti.
Nel 2014 Guy van Waas debutterà al festival di Versailles dirigendo un’opera di Rameau.

Eric Hoeprich

Nei suoi venticinque anni di carriera Eric Hoepric si è distinto come uno dei migliori specialisti del repertorio barocco, senza aver tralasciato il repertorio classico, romantico e tardoromantico.
Tra i membri fondatori dell’Orchestra del XVIII Secolo voluta da Brüggen, Hoeprich si è spesso esibito in qualità di solista con questa e con altre orchestre, sotto la guida di importanti direttori come Roger Norrington, Christopher Hogwood, Bruno Weil, Philippe Herreweghe, Nicholas McGegan e Jos van Immerseel. Nel 1980 ha fondato due ensemble di fiati – “NachtMusique” e “Stadler Trio” – con i quali ha effettuato tournées in tutto il mondo.
Collabora inoltre stabilmente con diversi ensemble cameristici e quartetti d’archi.
Con il London Haydn Quartet ha inciso i Quintetti con clarinetto di Mozart e Brahms per l’etichetta Glossa; con la Kölner Akademie ha registrato i tre Concerti per clarinetto di Crusell.
Collezionista di oltre un centinaio di antichi clarinetti, Eric Hoeprich è un apprezzato restauratore oltre che costruttore di strumenti.

Orchestra del XVIII Secolo

Foto Serra

Fondata da Brüggen trent’anni fa sul modello della celebre orchestra di Mannheim, ha un organico variabile a seconda dei brani eseguiti.
I membri di questa titolata formazione sono tutti specialisti del loro strumento e provengono da diciannove paesi del mondo.
Tre volte all’anno sono impegnati in tournée, ospiti delle maggiori istituzioni concertistiche, incontrando ovunque il favore del pubblico e della critica internazionale.
Sotto la direzione di Brüggen hanno inciso parte del loro repertorio per Philips Classics e, in anni più recenti, per Glossa Music, ricevendo premi e riconoscimenti di assoluto prestigio.
Tra le loro registrazioni si distinguono La creazione di Haydn, la Passione secondo Matteo, la Passione secondo Giovanni e la Messa in si minore di Bach, l’integrale delle Sinfonie di Beethoven e di Schubert, il Requiem e l’integrale delle opere per flauto e orchestra di Mozart, varie Sinfonie di Haydn e di Mozart, oltre alle suites dalle opere Les indes galantes, Castor e Pollux, Les fêtes d’Hébé e Acanthe et Céphise di Rameau.
Tra i CD realizzati negli ultimi anni figurano i Concerti per violino di Mozart con Thomas Zehetmair, Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn, Le ultime sette parole di Cristo sulla croce di Haydn.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.