La grande tecnica di Alexander Yakovlev al Festival Pianistico di Napolinova

Il secondo appuntamento con il Festival Pianistico di Napolinova, affidato alla direzione artistica di Alfredo de Pascale ha avuto come protagonista il russo Alexander Yakovlev, classe 1981, vincitore dell’ultima edizione del Concorso Internazionale Pianistico di Takamatsu.
Vario e molto corposo il programma proposto, apertosi con le Fantasie, op. 116 di Johannes Brahms (1833-1897), risalenti al 1892 e scritte durante il soggiorno nella residenza estiva di Ischl.
Formate da sette brevi pezzi, sono intrisi di delicata malinconia, quasi un commiato dal mondo, anche se, in seguito, l’autore tedesco avrebbe composto altri capolavori cameristici.
I successivi tre Preludi, attingevano dal repertorio di Debussy (al quale è dedicato quest’anno il Festival Pianistico, in occasione dei 150 anni dalla nascita) che, dal 1909 al 1913, ne compose 24, suddivisi equamente in due volumi, dove è ben evidenziata la concezione musicale dell’autore francese.
Sempre rimanendo nella Francia degli albori del Novecento, la conclusione del recital è stata affidata al celeberrimo e complesso Gaspard de la nuit di Maurice Ravel (1875-1937), capolavoro assoluto della letteratura pianistica, creato nel 1908.
Fonte di ispirazione l’omonima raccolta del poeta e scrittore Aloysius Bertrand, dalla quale Ravel trasse Ondine, Le Gibet e Scarbo, creando un universo musicale di forte intensità.
Riguardo all’interprete, Alexander Yakovlev ha evidenziato grande tecnica e sicura padronanza dello strumento, a testimonianza dei numerosi riconoscimenti fin qui ottenuti.
Pubblico numerosissimo e in grande visibilio, che ha chiesto a gran voce un bis, ottenendone addirittura tre, i primi due legati alla produzione di Domenico Scarlatti e di Haydn, il conclusivo consistente nella riproposizione del primo Intermezzo brahmsiano con il quale si è chiuso un ottimo recital.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.