Giovedì 22 dicembre “Rudolph naso rosso”, fiaba musicale di Patrizio Marrone, a “Natale in Giro”

Giovedì 22 dicembre, alle ore 19.00, nell’Auditorium Comunale “Al Cilindro nero” (via Mario Lanzotti – San Giorgio del Sannio – BN), per la rassegna “Natale in Giro”, allestimento della fiaba musicale “Rudolph naso rosso” di Patrizio Marrone (elaborazione di Antonella Palmieri), con la partecipazione di Romualdo Marrone (voce recitante), Emilio Mottola (violoncello), Patrizio Marrone (pianoforte), e del coro “Unicef si fa…musica”, diretto da Dina Camerlengo.

Romualdo Marrone
10 anni, figlio e nipote d’arte (il nonno Romualdo è stato noto scrittore e giornalista de’ Il Mattino, il papà è apprezzato compositore) ha una grande passione per il palcoscenico, nata dalla frequentazione da piccolissimo dei teatri quando accompagnava il padre per gli spettacoli.
Si cimenta nella lettura dei classici della letteratura teatrale e debutta con Masaniello al Teatro Bellini di Napoli, quindi al Teatro Tasso ne’ Il Fantasma di Canterville, Aspettando Godot e Sogno di una Notte di mezza estate.

Antonella Palmieri
Architetto, paesaggista, intellettuale raffinatissima autore di saggi e pubblicazioni specialistiche sul restauro e la conservazione dei beni architettonici, si dedica anche alla letteratura per l’infanzia, scrivendo testi originali e rielaborando fiabe e racconti del repertorio classico.
Collabora con il marito, il compositore Patrizio Marrone, nell’elaborazione di testi per il teatro quali Cantata per Cirano, Don Chisciotte, Memorie di una maschera e Il respiro del bosco.

Patrizio Marrone
Nato a Napoli, si è diplomato in Pianoforte con Massimo Bertucci e in Composizione con Bruno Mazzotta.
Nel 1988 è stato ammesso alla Hochschule fur Musik di Karlsruhe per un Kontactstudium con Wolfgang Rihm, frequentando, poi, i “Corsi speciali di Composizione” con Giacomo Manzoni presso la Scuola Musicale di Fiesole e alcuni seminari tenuti da Franco Donatoni.
La sua carriera di compositore lo ha portato nei principali teatri italiani: Milano, Roma, Venezia, Firenze, Bologna, Bergamo, Livorno, Forlì, Verona, ed a collaborare con importanti manifestazioni quali l’Ente Lirico di Cagliari, il Teatro San Carlo, l’Ensemble Modern di Francoforte, Worlsdsax 2006 (Lubiana), Festival Jusqu’aux Oreilles” di Montreal, Parlamento Europeo, Settimane di Musica d’Insieme dell’Associazione Alessandro Scarlatti, l’Orchestra Nuova Scarlatti, il Festival 900 Europeo, Estate Musicale Sorrentina, Festival di Ravello, il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. All’estero è stato ospite del Conservatory of Cincinnati negli Stati Uniti, al Teatro dell’Opera di Rouen e al Festival di Belfort in Francia.
Ha anche partecipato, in più occasioni, a programmi radiofonici trasmessi dalla Rai, Radio Vaticana, Radio France.
Nella sua vasta produzione figurano numerose composizioni cameristiche e sinfoniche come Recitativo e Contrappunto, Conversazioni con le cose senza nome,Kammerkonzert, Adagio per archi, Quartetto per archi, La marriee mise a nu, Tre studi per Kammermusik, Sestetto, Divertimento, Adagio e allegro, Polittico, Studi per pianoforte, De “Ave Maris Stella”, concertino in forma di passacaglia per corno e corni, meditazioni su Tannhauser Sinfonietta per fiati, Sinfonia per archi, Terza sinfonia, Concerto per trombone e archi, Questa non è una carezza, i balletti quali La Bella e la Bestia,Valzer e bucolico, Le Troiane, Magnificat,Adagio a tre voci, Rossini Circus, nonché una commedia musicale per bambini, Il Respiro del Bosco.
Il suo interesse per i capolavori letterari lo ha spinto alla creazione di originali forme di teatro musicale cameristico quali Cantata per Cirano, Memorie di una Maschera, Don Chisciotte, mentre nella sua produzione un aspetto molto importante assumono le musiche di scena La Tempesta, Sogno di una notte di mezza estate, Il Candelaio, Romeo e Giulietta, Commedia degli equivoci, Amleto, tanto per citarne solo qualcuna.
Ha composto inoltre l’opera musical Masaniello.
Nel 2003 ha composto la commedia musicale “Annata Ricca” che ha debuttato al teatro Politeama di Palermo.
Molto attiva la sua attività di elaboratore musicale:ha infatti rielaborato “La Vedova Allegra,” canzoni italiane degli anni 30 e 40, numerose colonne sonore cinematografiche.
E’ docente di Composizione al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli dove, dal marzo 2000 al settembre 2004, ha ricoperto il ruolo di Vicedirettore; presso la stessa istituzione, è stato “coordinatore del progetto relativo alle revisioni e prime esecuzioni di opere inedite custodite presso la Biblioteca San Pietro a Majella “curando, nell’ambito di tale progetto,la revisione dei mottetti per le quarant’ore di “Erasmo di Bartolo “, monumentale opera sacra del XVII secolo.
E’ stato Direttore del Conservatorio di musica ”San Pietro a Majella” di Napoli per il triennio accademico 2008-2011.

Emilio Mottola
Nato nel 1993, si forma alla scuola di violoncello del MGianluca Giganti, noto concertista e titolare di cattedra presso il Conservatorio statale di musica di Benevento “Nicola Sala”.
Oltre gli studi musicali segue quelli scientifici presso il Liceo “Gaetano Rummo” di Benevento, dove consegue la maturità con il massimo dei voti. Attualmente frequenta anche il Corso di laurea in Ingegneria informatica presso l’Università degli Studi del Sannio.
Tiene concerti da solista, in duo, in gruppi cameristi e con orchestre in diverse città italiane tra cui Roma, Cremona, Firenze, Mantova, Venezia, Ravello, Napoli, Avellino e Benevento, ospite di prestigiosi enti ed associazioni.
Componente dell’Hortus Conclusus, gruppo di musica antica del Conservatorio, fa parte della TeenOrchestra e dell’Orchestra Sinfonica della stessa Istituzione.
Partecipa quale allievo effettivo alla masterclass di formazione orchestrale tenuta dal MVittorio Parisi, prende parte al Campus musicale della Junior Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, compagine orchestrale con cui si è esibito da solista.

Coro UNICEF Si Fa…Musica
Nasce circa 10 anni fa come esperienza didattico/laboratoriale presso la Direzione Didattica statale di San Giorgio del Sannio, di cui è dirigente scolastico Gabriella Cirocco.
Organico variabile dagli oltre 70 ai 40 componenti, il Coro ha ottenuto il prestigioso riconoscimento da parte del Comitato provinciale di Benevento dell’Unicef per la meritoria azione di promozione e valorizzazione dei diritti dell’infanzia.
Ha tenuto applauditi concerti in prestigiosi sedi, come la cappella palatina del Maschio Angioino di Napoli per un Convegno nazionale sui minori e i mass media, organizzato dal Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania, in Piazza Plebiscito a Napoli per l’Associazione Libera.
Si è affermato in concorsi nazionali ed internazionali ottenendo primi premi e importanti riconoscimenti.

Dina Camerlengo
Pianista, clavicembalista, direttore di coro e didatta ha seguito gli studi sotto la guida di maestri quali Anna Maria Pennella (pianoforte), Mario Cesa (didattica), Renato Colella (composizione e direzione di coro), George Musner (clavicembalo), Umberto Eco (semiotica interpretativa).
Si è perfezionata con il noto concertista russo Nikita Magaloff e con la pianista Oxana Yablonskaya, docente della Juilliard School di New York.
Parallelamente a un’intensa attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi in diverse città italiane ed europee, da solista, in duo con il violino e con orchestre, si è dedicata all’insegnamento, essendosi diplomata anche in Didattica della Musica.
Ha seguito corsi di perfezionamento e di alta specializzazione come l’An die Musik presso il Teatro Carlo Felice di Genova, con Giovanni Piazza e Paolo Damiani (Grosseto e Follonica), organizzati dal Miur, approfondendo le metodologie Dalcroze, Orff-Schulwerk.
E’ autore di composizioni musicali per bambini.
E’ stata pianista accompagnatrice e direttore artistico del Coro “Frate Sole”, fondato dal musicista francescano Padre Anacleto Spagnuolo nel 1975, compagine corale di cui è direttore stabile dal 1992.
E’ docente di pianoforte presso la Scuola Primaria a indirizzo musicale della direzione didattica statale di San Giorgio del Sannio.
E’ stata docente di Propedeutica Musicale in corsi organizzati dal Miur e destinati ad insegnanti.
Iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, s’interessa di critica musicale, di ricerca musicologica e di pedagogia musicale su giornali periodici e riviste specializzate.

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo

tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.