Domenica 9 ottobre Marco Fiorenzano e Pietro Santangelo ospiti del secondo appuntamento di “Solfatara in Musica”

Domenica 9 ottobre, alle ore 11.00, nella Sala del Bianchetto (Via Solfatara 161 – Pozzuoli), secondo appuntamento della rassegna “Solfatara in musica”, organizzata dalla Associazione Mozart Italia – sede di Napoli, in collaborazione con Vulcano Solfatara s.r.l..
Il concerto, intitolato “Tra Improvvisazione e Scrittura” avrà come protagonisti Marco Fiorenzano al pianoforte e Pietro Santangelo al sax.
L’introduzione al concerto è curata da Rosanna Di Giuseppe

Programma

J. S. Bach-S. Fiorentino: Sonata in sol minore per violino solo BWV 1001 nella trascrizione per pianoforte di Sergio Fiorentino

M. Ravel: Sonatine

Improvvisazioni jazz su brani tratti dal repertorio di Thelonius Monk e di Bill Evans

Costo del biglietto: 12 Euro

Informazioni:
Associazione MozartItalia Napoli
e-mail: toniagalassi@gmail.com

Vulcano Solfatara
tel. 0815262341
e-mail: info@solfatara.it
sito web: www.solfatara.it

______________________________________________________________

Rosanna Di Giuseppe
Laureata in Lettere, diplomata in Pianoforte, in Musica vocale e direzione di coro, ha studiato con il maestro Angelo Spagnolo a Napoli, perfezionandosi ivi con il maestro Massimo Bertucci e a Firenze con il duo pianistico Moreno-Capelli.
Si è esibita prevalentemente in formazione di duo.
E’ stata premiata in concorsi pianistici nazionali: “Città di Sorrento”, “Pergolesi”, “Città di Velletri”, vincendo il 2° premio “Città di Roma” nel 1986. Titolare di cattedra di Letteratura poetica e drammatica presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, svolge anche ricerca musicologica avendo al suo attivo diverse pubblicazioni.
Collabora con il Teatro Verdi di Salerno nelle stagioni liriche dal 2005-06 con la pubblicazione di saggi critici e in qualità di curatrice dei programmi di sala.
E’ una delle collaboratrici del LeSmu (il Lessico della letteratura musicale italiana), edito da Franco Cesati, Firenze, 2007.

Marco Fiorenzano
Incomincia lo studio del pianoforte all’età di 13 anni al Conservatorio di Napoli S. Pietro a Majella, dove quest’anno conseguirà il diploma di pianoforte classico.
Dopo solo 2 anni scopre una grande passione per il jazz ascoltando un disco di Petrucciani.
Incomincia lo studio del jazz nel 2005 con un grande didatta, Valerio Silvestro, con cui tutt’oggi continua a studiare e a cui deve molto.
Si perfeziona in pianoforte con F. D’Andrea, S. Battaglia, Kenny Werner e John Taylor e in musica d’insieme con Massimo Manzi, Lionel Loueke, Avishai Cohen e Jack Walrath.
A 17 anni vince il concorso nazionale di musica classica organizzato dalla “A.N.S.I”
Nel 2007 consegue il 1° premio come miglior musicista del concorso al “Festival dei Musiciti Aversani”.
Nel 2008 entra a far parte della Loredana Lubrano e “Mad Orchestra” come pianista e fisarmonicista, suonando al “Toscana Jazz Festival ‘08” ed in tre concerti a Colle Salvetti, Montaione e Rio nell’Elba.
Nel 2010 incide con il progetto “R&Fusion” il suo primo album pubblicato nel marzo 2011 “Dalla terra dei fuochi”.
Nel 2010 incide il disco del conservatorio di “S. Pietro a Majella” dedicato a Chopin e Schumann.
Dal 2010 è docente M.A.D. di pianoforte, armonia, tecnica dell’improvvisazione, ear training e performing.

Pietro Santangelo
Nasce, vive e suona a Napoli. Come sassofonista ha all’attivo tre dischi con gli Slivovitz (“Slivovitz”, Ethnoworld 2005, “Hubris”, MoonJune 2009 e “Bani Ahead”, MoonJune 2011).
Polistrumentista da sempre, ha collaborato con, tra gli altri, Enzo Avitabile, Giovannimparato, Marzouk Mejri, Daniele Sepe, Salvatore Tranchini, Jenny Sorrenti.
E’ laureato in Acustica Digitale presso la facoltà di fisica della Federico II e in Musica Elettronica al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma.
Come compositore elettracustico ha presentato ed eseguito al Conservatorio di Santa Cecilia la performance “Danze Parziali” (2009), presentata anche nell’ambito della rassegna “Microfilm” del centro culturale “Officine” di Roma ed al “Trip” di Napoli; inoltre ha eseguito la performance “Sedimenti”, di Tommaso Cancellieri, al II Festival Internazionale delle Musica Elettronica di Santa Cecilia (2009), al Festival “Le forme del Suono” al Conservatorio Ottorino Respighi di Latina ed al Festival “Short Theatre” (Roma 2010) .
Ama camminare all’aperto. Detesta scrivere biografie

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.