Con Vivaldi e Bach, l’Hortus Conclusus del Conservatorio di Benevento conquista il Vaticano

Il Corpo Diplomatico accreditato presso lo Santa Sede, Cardinali, Arcivescovi e Vescovi della Curia Romana, tra cui Mons. Giuseppe Sciacca, nuovo Segretario Generale del Governatorato, che sarà consacrato Vescovo il prossimo 8 ottobre, una rappresentanza della Direzione Generale AFAM del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, molti cittadini vaticani ed italiani, tra cui un folto seguito di giovani studenti, questo il pubblico speciale che ha assistito al riuscito concerto, presso la Chiesa Maria, Madre della Famiglia, nel Palazzo del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, tenuto dall’Hortus Conclusus del Conservatorio statale di Musica di Benevento “Nicola Sala”, con Marco Serino violino solista e concertante.
Il Concerto, voluto dal Cardinale Giovanni Lajolo, presidente del Governatorato della Città del Vaticano, a chiusura del ciclo quadriennale dei Concerti del Governatorato e del suo mandato, è stato molto apprezzato ed applaudito.

“La mia gratitudine e quella del Governatorato – ha detto il Cardinale Lajolo, nell’accogliere i giovani musicisti sanniti – va a questa prestigiosa Istituzione che opera in una Città segnata dalla storia: Benevento, detta anche la Regina del Sannio. Al presidente del Conservatorio di Benevento, Achille Mottola, al direttore Maria Gabriella Della Sala, al direttore amministrativo Massimiliano Michetti, al direttore generale dell’AFAM-Miur, Giorgio Bruno Civello, come ai docenti, a tutto il personale e agli allievi, va il grazie più sentito per questi momenti musicali così elevati e di qualità. Con le pagine di Vivaldi e di Bach ci avete ricondotti alle radici cristiane dell’Europa”.
Il Cardinale Lajolo ha fatto riferimento alle piste sannitiche, romane, longobarde e pontificie della gloriosa storia di Benevento, con un particolare richiamo all’episcopato del cardinale Vincenzo Maria Orsini, poi Papa con il nome di Benedetto XIII, definito “secondo fondatore della Città”
.

La compagine dell’Hortus Conclusus, specializzata nell’esecuzione della musica antica, ha proposto, sotto la guida sapiente e coinvolgente del Maestro Marco Serino, il Concerto in re minore per violoncello, archi e basso continuo di Antonio Vivaldi, con Sergio De Castris, violoncello solista, i Concerti per violino, archi e continuo BWV 1041 e BWV 1042 di Bach, con Marco Serino violino solista e, infine, il Concerto per due violini, archi e continuo BWV 1043 sempre di Bach con solisti Marco Serino e Mariarosa Grande.
Per bis, caldamente richiesto e prontamente concesso, una pagina di Telemann.
Dopo lo scambio dei doni, il cardinale Lajolo ha accolto l’invito a fare visita al Conservatorio sannita e a incoraggiare le attività culturali della Istituzione beneventana.

(Comunicato a cura di Filomena Formato, studente del Biennio specialistico in Chitarra, indirizzo interpretativo-compositivo, collaboratrice Ufficio Comunicazione)

Per ulteriori informazioni

Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”
Via Mario La Vipera, 1 – 82100 Benevento
Tel. 0824.21102
fax 0824.50355
sito web: www.conservatorionicolasala.eu

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.