Sabato 26 luglio i “Pomeriggi in Concerto d’Estate” di Napolinova propongono il pianista Antonio Pompa-Baldi e i partecipanti al suo master internazionale

Logo Napolinova 2
Sabato 26 luglio, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (piazza Carità, 6 – Napoli), l’associazione Napolinova, propone l’appuntamento con i “Pomeriggi in Concerto d’Estate, dal titolo “Omaggio al Pianoforte”, con Antonio Pompa-Baldi e i partecipanti al suo master internazionale.
Pompa-Baldi è uno dei pochi pianisti italiani affermatosi negli Stati Uniti dove, dopo aver vinto ed essere stato premiato ad alcuni dei più importanti concorsi al mondo (Van Cliburn, Cincinnati, M. Long, Cleveland), è diventato docente per chiara fama alla Cleveland University.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Info:
347.8430019
info@associazionenapolinova.it
www.associazionenapolinova.it

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 23 luglio il Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia” propone il concerto del duo formato da Maria e Roman Perucki nella chiesa di San Francesco a Corinaldo

Maria e Roman Peruckill 23 luglio il Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia” si sposta a Corinaldo, uno dei Borghi più belli d’Italia e, all’organo Mascioni della chiesa di San Francesco, sarà possibile ascoltare i coniugi Maria e Roman Perucki in un suggestivo concerto per organo e violino in cui verranno eseguiti interessantissimi brani della tradizione polacca del XIX e XX secolo.
Il Festival è divenuto negli anni la proposta di un itinerario culturale a tutto tondo, che, partendo da Senigallia e coinvolgendo i suggestivi luoghi di Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere, Piticchio di Arcevia, Serra de’ Conti, Trecastelli, abbina alla musica la possibilità di trascorrere un pomeriggio dedicato alla visita dei borghi più interessanti della zona.

Con la grande varietà di repertori che, per determinati autori, presenta la fantastica opportunità di ascoltare le musica su strumenti affini a quelli utilizzati per la composizione, la XIII edizione si caratterizza per essere una grande e bellissima antologia della musica per organo di epoche e autori diversi fra loro.
E’ l’edizione del record per organi utilizzati e borghi della Diocesi visitati.
Un’ occasione da non perdere per conoscere le nostre Terre arricchite dalla presenza di artisti e autori fra i più importanti della cultura musicale europea.

Da quest’anno i concerti itineranti nei Borghi più belli delle nostre “Terre”, daranno la possibilità di scoprire alcuni degli angoli più suggestivi dell’entroterra senigalliese.
La proposta include il trasporto in minibus da Senigallia al Borgo (andata e ritorno), la visita guidata del centro storico e una cena-degustazione di prodotti tipici locali prima del concerto.

L’Associazione “Le Marche del cuore, emozioni da vivere” predisporrà dei programmi di visita da Senigallia per i luoghi che saranno sede dei concerti in collaborazione con il Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia” per un progetto turistico-culturale dal nome “Concerti itineranti alla scoperta dei Borghi delle Marche”.

Mercoledi’ 23 Luglio 2014 pomeriggio/sera 16,30-23,30 – cena inclusa
In occasione dei concerti itineranti della XIII edizione del Festival Organistico Internazionale citta’ di Senigallia, sarà possibile dedicare un pomeriggio alla visita di alcuni dei Borghi dell’entroterra marchigiano selezionati.

Programma
16.30 – Incontro con l’Assistente Le Marche del Cuore (luogo da stabilire alla prenotazione)
17.00 – Arrivo al Borgo: welcome della guida turistica abilitata e inizio della visita guidata in passeggiata (2 ore circa)
19.30 (circa) – Cena-degustazione a base di prodotti locali
21.00 (circa)-Partenza per assistere al Concerto.
Al termine, rientro a Senigallia
________________________________________

Mercoledì 23 luglio, ore 21.15, Chiesa di San Francesco (Corinaldo)
Concerto per organo e violino

Organo, Roman Perucki
Violino, Maria Perucka

Programma

Feliks Borowski (1872-1956): Adoration

Alexandre Guilmant (1837-1911) *: Sonata in do minore

Janusz Bielecki (*1962): Passacaglia (arr. Tadeusz Kassak)

Mieczysław Surzyński (1866-1924)*: Variations on church song “Kto się w opiekę”

Joseph Rheinberger (1839-1901): Sechs Stücke op.150 /1887

Zbigniew Kruczek (*1952): March

*per solo Organo
________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Martedì 22 luglio l’Orchestra Accademica Sinfonica della Chernivtsi Philharmonic Society chiude a Pignataro Maggiore (Ce) la rassegna “Suoni d’Estate”

Manifesto Suoni d'Estate 22 luglio 2014La XXXIX Stagione Musicale “Suoni d’Estate” degli “Amici della Musica” di Pignataro Maggiore (Caserta) presenta in cartellone, come concerto di chiusura, l’Orchestra Accademica Sinfonica della Chernivtsi Philharmonic Society, la cui esibizione è prevista per martedì 22 luglio, alle ore 21.15, nella suggestiva cornice del settecentesco Palazzo Vescovile, con ingresso libero.
La compagine ucraina sarà guidata dal M. Yosyp Sozansky e proporrà la Sinfonia d’introduzione di “Giovanna d’Arco” di G. Verdi e la Sinfonia n. 8 op. 93 in fa maggiore di L. van Beethoven, un’opera –quest’ultima- della maturità artistica del compositore tedesco per la preziosità della fattura cui si aggiungono una leggerezza scherzosa e un misuratissimo gusto ritmico.
Solista d’eccezione sarà la chitarrista Adalisa Castellaneta, impegnata nel celebre Concerto d’Aranjuez, la composizione più nota di Joaquín Rodrigo, uno dei compositori spagnoli più famosi del primo dopoguerra.
Scritto all’inizio del 1939 a Parigi, in un’atmosfera tesa per le ultime vicissitudini della guerra civile spagnola e per l’imminente seconda guerra mondiale, il Concerto d’Aranjuez costituisce la prima opera scritta da Rodrigo per chitarra e orchestra ed è ispirato ai giardini del Palazzo Reale di Aranjuez, la residenza di primavera del Re Filippo II nella seconda metà del secolo XVI.
Gran finale dunque per i “Suoni d’Estate” degli ‘Amici della Musica’, un Luglio Musicale 2014 intenso e coinvolgente, caratterizzato dall’enorme varietà della proposta culturale sempre di prestigioso livello qualitativo.
________________________________________

Martedì 22 luglio, ore 21.15 – Palazzo Vescovile di Pignataro Maggiore (Ce)

Orchestra Accademica Sinfonica della Chernivtsi Philharmonic Society
Yosyp Sozansky, direttore
Adalisa Castellaneta, chitarra

Programma

G. Verdi: Sinfonia da “Giovanna d’Arco”

L. v. Beethoven: Sinfonia n. 8 in fa maggiore op. 93

J. Rodrigo: Concerto d’Aranjuez

Orchestra Accademica Sinfonica della Chernivtsi Philharmonic Society
Il primo concerto dell’Orchestra Sinfonica ha avuto luogo a Chernivtsi nel Novembre 1992, organizzato dall’acclamato artista ucraino Viktor Kostryzh e dal Presidente del Consiglio di Chernivtsy Viktor Pavliuk.
Dal 2000 Direttore dell’orchestra e Direttore Artistico è Yosyp Sozanskyy. L’orchestra si è esibita in Ucraina e all’estero (Italia, Romania, Croazia) ricevendo recensioni positive dalla critica.
Si è esibita diverse volte per la Kyiv National Philharmonic Society Ucraina.
Dal 2008 l’Orchestra Sinfonica è stata nominata Academic Symphony Orchestra. Avendo nel repertorio opere di compositori di tutte le epoche l’orchestra, ha all’attivo più di 50 concerti annuali.

Adalisa Castellaneta
Chitarrista, si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari.
Successivamente ha studiato con Stefano Grondona all’Accademia Musicale Pescarese, e con José Tomas in Spagna e all’Accademia Spagnola di Belle Arti a Roma.
Allieva di Oscar Ghiglia all’Accademia Chigiana, vi ha seguito, inoltre, i corsi di musica strumentale contemporanea con Alain Meunier ed i seminari di direzione d’orchestra tenuti da Yuri Temirkanov.
E’ spesso impegnata a collaborare, come solista, con orchestre tra cui:l’Orchestra da camera di Mannheim; l’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Ucraina; l’Orchestra Nazionale della Radio di Bucarest; la Deutsche Kammervirtuosen di Mainz; gli Hellas Soloists diretti da Saulius Sondeckis; i Solisti Aquilani; l’Orchestra della Radiotelevisione di S. Pietroburgo.
Frequenta intensamente il repertorio cameristico, sia in formazioni con quartetto d’archi (tra gli altri complessi, il “Quartetto Sebastian” di Zagabria ) che con altri strumentisti; in particolare è notevole la sua attività concertistica in duo con il flautista Mario Caroli.
Per la RAI ha registrato musiche di Bach, Villa Lobos; in prima esecuzione assoluta ha inciso brani di Mauro, Emilia e Michele Giuliani, riscotendo ampi consensi di critica.
E’ attualmente titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli.

Yosyp Sozansky
Nato in Ucraina a Lviv si è laureato in pianoforte nella Scuola di Musica della sua città natale.
Dal 1980 al 1985 studia opera e direzione d’orchestra presso il Conservatorio “Rimskij-Korsakov” di San Pietroburgo nella classe del Prof. Mariss Jansons e del Prof. Arvid Jansons.
Tra il 1985 e il 1993 è stato direttore artistico e direttore d’orchestra della Filarmonica di Chernivtsi, un periodo durante il quale ha anche prodotto e diretto “Don Carlos”, “La Traviata” e “Le nozze di Figaro”.
Dal 1993 al 1996 ha lavorato come libero direttore d’orchestra esibendosi in teatri di tutto il mondo: Polonia, Cina, Belgio, Austria, Germania, Italia, America del Nord.
Dal 1996 fino ad oggi è Direttore Principale ospite della Filarmonica di Chisinau e dal 2000 al 2010 è Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica di Chernivtsi.
Il suo repertorio comprende oltre 500 pezzi di vari stili e periodi di tempo.
________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Isabella Arbace-Paolo Palopoli: Painted Notes

Copertina cd Painted NotesIl fruttuoso incontro fra la flautista americana Isabella Arbace ed il chitarrista Paolo Palopoli, ai quali si è poi aggiunta la cantante Valentina Ranalli, ha dato vita ad una serie di brani, raccolti nel recente cd Painted Notes, inciso dalla casa discografica napoletana Full Heads.
Già dal titolo (e dall’immagine di copertina curata da Suzanne Arbace), traspaiono le intenzioni di partenza, legate alla creazione di una sorta di affresco musicale ottenuto, da una parte rivisitando motivi tratti da repertori appartenenti a vari generi musicali, grazie a fusioni e variazioni di stile e, dall’altra, la proposizione di pezzi nuovi, pensati per questo tipo di contesto.
Il disco si apre con All the Things you Are, canzone composta da Jerome Kern nel 1939 per il musical Very Warm for May, su testi di Oscar Hammerstein II, in una versione che inizia in un’atmosfera barocca e termina con un ritmo jazz manouche.
Segue lo scanzonato bebop di Painted Lives, su un testo scritto dalla Arbace, che segna anche il primo intervento della Ranalli nel duplice ruolo di cantante e compositrice.
Il successivo Central Park West si basa sul connubio fra l’omonimo pezzo di John Coltrane e l’Elegia per flauto e pianoforte di Samuel Barber, che il compositore trasse dal secondo movimento del suo Concerto per pianoforte e orchestra, op. 38.
Quarto pezzo in programma, Il Mercante di Sogni, brano dalle piacevoli melodie, nato dalla penna di Paolo Palopoli, mentre con Bach Orpheus siamo di fronte ad un nuovo intrigante incontro, anticipato già dal titolo, fra l’incipit della Partita per flauto in la minore di Bach e Manhã de Carnaval di Luiz Bonfá, dalla colonna sonora del film di Camus “Orfeo Negro”, che segnò il diffondersi in tutto il mondo, a partire dagli anni ’60, della bossa nova.
Con Mirror Waters si passa ad un omaggio marino, che offre lo spunto a Valentina Ranalli per evidenziare la sua bella voce, a supporto di una musicalità ricca di contaminazioni fra avanguardie del Novecento e musica leggera.
Il cinema torna con il celeberrimo Your Love di Morricone, dalla colonna sonora di “C’era una volta il West”, che precede i due brani conclusivi del cd, Blue, Blue, Blues di Palopoli-Arbace-Ranalli, con la cantante accompagnata da chitarra, flauto e percussioni e Waves di Palopoli-Arbace, struggente dedica alla bellezza del Golfo di Napoli, fra le meraviglia di una città dalle antiche e nobili origini, che attende da tempo immemorabile il suo riscatto.
Per quanto riguarda i due protagonisti principali, Isabella Arbace e Paolo Palopoli, nei differenti ruoli ricoperti, forniscono il loro ottimo contributo alla riuscita del cd, grazie ad intense sinergie confluite in brani piacevoli e di alto livello.
Da ciò ricaviamo che, nel momento in cui si confrontano esecutori bravi e con idee chiare, provenienti da esperienze abbastanza distanti, spariscono tutte le barriere legate ai generi, lasciando spazio alla musica nell’accezione piena del termine.
In conclusione un disco molto interessante e ricco di spunti, arricchito dal contributo, in All the Things you Are di Leonardo Massa (violoncello) ed Emiliano De Luca (basso acustico), quest’ultimo è presente anche ne Il Mercante di Sogni con Elisabetta Serio (piano e tastiere), a sua volta impegnata in Your Love.

Pubblicato in Recensioni cd | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Concerti a Napoli dal 21 luglio al 3 agosto 2014

Francesco d'Avalos

Francesco d’Avalos

Questi gli appuntamenti previsti nel periodo 21 luglio – 3 agosto 2014:

Venerdì 25 luglio, dalle ore 16.00, nella chiesa di S. Anna de’ Lombardi (piazza Monteoliveto), l’Amalfi Coast Music and Arts Festival, in collaborazione con l’American Liszt Society e la Società Liszt propone una “Giornata di musica, discussione e riflessione sulla figura di Franz Liszt” con i pianisti Marco Vergini, Logan Skelton, Boris Slutsky, Brian Hsu, James Giles, Ellen Hwangbo

A seguire, alle ore 19.00, concerto del pianista Michele Campanella dal titolo “Chopin vs Liszt: la battaglia”

Ingresso libero
_________________________________________________________

Venerdì 25 luglio, alle ore 21.00, con replica sabato 2 agosto, alle ore 21.00, al Teatro di San Carlo, per il San Carlo Opera Festival 2014, allestimento di “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni

Direttore: Jordi Bernàcer
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Regia: Pippo Delbono
Assistente alla regia: Pepe Robledo
Scene: Sergio Tramonti
Costumi: Giusi Giustino
Luci: Alessandro Carletti

Personaggi ed interpreti

Santuzza: Anna Pirozzi/Karina Flores (2 agosto)
Turiddu: Rafal Davila
Alfio: Angelo Veccia
Lucia: Giovanna Lanza
Lola: Asude Karayavuz

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 60 a 20 Euro
Ridotto: da 54 a 18 Euro (gruppi di almeno 10 persone)
Ridotto: da 48 a 16 Euro (gruppi di almeno 30 persone)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

Sabato 26 luglio, alle ore 18.00, nella Sala Chopin (piazza Carità, 6), per i “Pomeriggi in Concerto d’Estate” di Napolinova, recital dei partecipanti al master del pianista Antonio Pompa-Baldi

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
_________________________________________________________

Sabato 26 luglio, alle ore 21.00, al Teatro di San Carlo, per il San Carlo Opera Festival 2014, allestimento di Madama Butterfly di Giacomo Puccini

Direttore: Nicola Luisotti
Maestro del Coro: Salvatore Caputo
Regia: Pippo Delbono
Assitente alla regia: Pepe Robledo
Scene: Nicola Rubertelli
Costumi: Giusi Giustino
Light Designer: Alessandro Carletti

Personaggi ed interpreti

Madama Butterfly (Cio – Cio – San): Raffaella Angeletti
Pinkerton: Vincenzo Costanzo
Sharpless: Marco Caria
Suzuki: Anna Pennisi
Goro: Andrea Giovannini
Il Principe Yamadori: Nino Mennella
Lo zio Bonzo: Abramo Rosalen
Il commissario imperiale: Alessandro Lerro
Kate Pinkerton: Miriam Artiaco
L’ufficiale del registro: Paolo Marzolo
La cugina: Giuseppina Benincasa
La madre: Clorinda Vardaci

Orchestra e Coro del Teatro San Carlo

Costo del biglietto

Intero: da 60 a 20 Euro
Ridotto: da 54 a 18 Euro (gruppi di almeno 10 persone)
Ridotto: da 48 a 16 Euro (gruppi di almeno 30 persone)
Giovani under 30 (palchi laterali): 30 Euro

_________________________________________________________

La rubrica “Classica a Napoli” riprenderà il prossimo settembre

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Classica a Napoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Da giovedì 24 a domenica 27 luglio i concerti “Euterpe” dell’Amiata Piano Festival

Locandina Amiata Piano Festival
Conto alla rovescia per i concerti “Euterpe” del 10° Amiata Piano Festival, in programma a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) da giovedì 24 a domenica 27 luglio.
Sono disponibili ancora pochi biglietti: in caso di sold-out, come è accaduto per i concerti di giugno, saranno predisposte delle liste d’attesa (consigliata in ogni caso la prenotazione: tel. 339 4420336).
Tra una settimana, dunque, riflettori puntati su alcune stelle della “classica”, a cominciare dal pianista Andrea Bacchetti che giovedì 24 sarà affiancato da tre prime parti di prestigiose orchestre: il violinista Emmanuele Baldini, il violista Alfredo Zamarra e il violoncellista Massimiliano Martinelli.
Venerdì 25 saranno di scena due giovani protagoniste della scena musicale internazionale: la violinista Anna Tifu e la pianista Gloria Campaner.
“Carta bianca” sabato 26 a Gianluca Cascioli, artista di casa su palcoscenici come la Scala di Milano o la Filarmonica di Berlino, che si presenta in Toscana nella doppia veste di pianista e compositore.
Per l’occasione verrà anche eseguita in “prima” assoluta la sua Sonata per violoncello e pianoforte, commissionata dal Festival, nell’interpretazione di Silvia Chiesa e Maurizio Baglini.
La serie si concluderà domenica 27 con una serata dedicata al direttore d’orchestra Claudio Abbado: il violoncellista Enrico Bronzi, che ha lavorato a stretto contatto con il Maestro in seno all’Orchestra Mozart, ne traccerà un ricordo, e gli renderà omaggio insieme con i colleghi del Trio di Parma, fiore all’occhiello della musica da camera italiana nel mondo.

I concerti si svolgeranno nella Sala Musica Collemassari del Podere S. Giuseppe, che per la sua perfezione acustica viene utilizzata anche per registrazioni discografiche.
Si trova a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto), in una posizione geografica privilegiata, tra le pendici del monte Amiata e la Valle dell’Ombrone.
Nell’intervallo di ciascun concerto il pubblico e gli artisti si incontreranno per brindare insieme con i pregiati vini prodotti dalla Cantina Colle Massari.

Amiata Piano Festival è sostenuto dalla Fondazione Bertarelli.

Tutti i concerti iniziano alle ore 19.00.

Biglietti
gratis per bambini sotto i 12 anni
€ 10 per ragazzi sotto i 26 e per over 65 –
€ 15 intero.
tickets@amiatapianofestival.com
Tel.: + 39 339 4420336

Il biglietto comprende la degustazione, offerta durante l’intervallo, a cura della Cantina ColleMassari.

Come raggiungere Poggi del Sasso
Dalla statale SS223 / E78 Grosseto – Siena uscire a Paganico e attraversare il paese in direzione Monte Amiata.
Dopo 4 km girare a destra per Sasso d’Ombrone.
Dopo il paese, al primo bivio girare a destra seguendo le indicazioni per Poggi del Sasso.
Attraversare il paese e proseguire per circa 2 km per arrivare alla Cantina ColleMassari; poco dopo, sulla sinistra si trova una strada sterrata che porta al Podere S. Giuseppe.
_________________________________________________________

Amiata Piano Festival – Calendario concerti “Euterpe”

Giovedì 24 Luglio
Andrea Bacchetti, pianoforte; Emmanuele Baldini, violino; Alfredo Zamarra, viola; Massimiliano Martinelli, violoncello.

J. S. Bach
Toccata BWV 914
Due Corali dal Quaderno di Anna Magdalena: Wer nun den lieben Gott lässt walten BWV 691 e Preludio BWV 846-2,
Minuetto in Sol
Suite Francese BWV 816
Sonata per violoncello e pianoforte BWV 1028

L. v. Beethoven: Sonata per violoncello e pianoforte op. 12 n. 1

R. Schumann: Märchenbilder op. 113 per violoncello e pianoforte

R. Strauss: Klavierstücke op. 3 n. 1

W. A. Mozart: Quartetto per pianoforte e archi K 493

Venerdì 25 Luglio
Anna Tifu, violino; Gloria Campaner, pianoforte

C. Franck: Sonata in la maggiore per violino e pianoforte

M. Ravel: Tzigane per violino e pianoforte

P. de Sarasate: Carmen Fantasy op. 25 per violino e pianoforte

Sabato 26 Luglio
Gianluca Cascioli, pianista e compositore, con Silvia Chiesa, violoncello e Maurizio Baglini, pianoforte

F. Chopin: Scherzo n. 1 op. 20

C. Debussy (dai Préludes): Mosso (Secondo Quaderno per pianoforte)

G. Cascioli: Sonata per violoncello e pianoforte

Colla: Notturno n. 6 per pianoforte

F. Chopin: Scherzo n. 2 op. 31

F. Schubert: Sonata D 537

W. A. Mozart: Ein Orgelstück für eine Uhr K 608

L. v. Beethoven: Sonata n. 30 op. 109

Domenica 27 Luglio
Trio di Parma (Alberto Miodini, pianoforte; Ivan Rabaglia, violino; Enrico Bronzi, violoncello)

J. Brahms: Trio op. 8

M. Ravel: Trio in La minore

Pubblicato in Dal mondo della musica | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Lunedì 21 luglio l’Orchestra del Conservatorio di Gerusalemme a “Sorrento Classica”: un appello alla pace in musica

Manifesto Sorrento Classica 2014Prosegue nel Chiostro di S. Francesco a Sorrento, la VII edizione della rassegna “Sorrento Classica”, il festival musicale internazionale estivo di Sorrento organizzato dal Comune in collaborazione con la S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento – A.Gi.Mus.
La rassegna è firmata dal direttore artistico Paolo Scibilia e vanta la collaborazione di Giuliana Gargiulo.
Lunedì 21 luglio (ore 21.15) toccherà alla Jerusalem Conservatory Chamber Orchestra (parte int3egrante della Jerusalem Academy of Music and Dance) in anteprima italiana, solista, Pei-Wen Liao (dalla Juilliard School di New York), direttore, Michael Klinghoffer.
Un concerto che assume un significato particolarmente importante, data la concomitanza con il conflitto che da qualche settimana è in atto in Medio Oriente.
Ancora una volta la Città di Sorrento propone, attraverso i suoi concerti, una riflessione sul tema della pace e sul valore della musica come elemento che unisce ed accomuna.
L’Accademia di musica e danza di Gerusalemme è la più importante e prestigiosa scuola di musica di Israele, vanta 700 allievi ai quali viene data la possibilità di studiare dalla musica da camera al jazz, all’esecuzione orchestrale e corale, oltre a corsi di composizione, direzione d’orchestra, teoria musicale e danza.
Molti studenti dell’Accademia hanno vinto prestigiosi concorsi e premi nazionali ed internazionali.
L’Accademia comprende anche una Divisione per la musica orientale, dove studenti ebrei e palestinesi studiano insieme le basi della musica Araba e sviluppano progetti di cooperazione, ed ha inoltre creato un gruppo orchestrale che riunisce tutti i giovani della striscia di Gaza, di qualsiasi provenienza, per farli suonare insieme al di là delle divisioni etniche o religiose.
L’Orchestra del Conservatorio, che si esibisce a Sorrento, nata nel 2009, è guidata dal Maestro Michael Klinghoffer.
L’età dei suoi 40 membri va dai 12 ai 18 anni.
Insieme all’orchestra suonerà da solista la giovane violinista di Taiwan Liao Pei-Wen, proveniente dalla prestigiosa «Juilliard School» di New York (a cui è stata ammessa dopo una dura prova di selezione a soli 10 anni), vero enfant prodige del violino.
Nel 2007 Pei-Wen ha vinto il primo premio della New York Music Competition ed ha poi debuttato alla Carnegie Hall di New York.
Pei-Wen suona un pregiato violino antico, della prima metà dell’800, messole a disposizione dalla Chi-Mei Foundation di Taiwan, costruito dal liutaio francese Joseph Calot.
Il programma presentato dalla giovane orchestra di Gerusalemme è un vero e proprio trionfo di musicalità: si inizia con la brillante Ouverture della Cenerentola di Rossini, per poi passare al primo Concerto per violino e orchestra in sol minore di Bruch, di sicuro il brano più noto di questo compositore tedesco.
Seguirà in prima mondiale la presentazione di un brano di musica contemporanea composto dal musicista Boaz Ben-Moshe, che insegna nell’Accademia stessa.
Il concerto si chiude con le note della Sinfonia n.4 in re minore di Schumann.

Inizio concerto, ore 21.15.
Ingresso a pagamento fino ad esaurimento posti a sedere
Biglietteria all’ingresso chiostro S. Francesco prima del concerto, dalle ore 20.30.
Orario, luogo e programma potrebbero subire variazioni in caso di forza maggiore.
In caso di maltempo i concerti si terranno presso l’ Azienda di Soggiorno e Turismo

Costo del biglietto:
Intero: 15 Euro
Ridotto: € 10, 00 (14 luglio solo intero).
Il ricavato della biglietteria sarà devoluto per beneficenza

I possessori del biglietto d’ingresso hanno diritto allo sconto del 10% presso i ristoranti aderenti.

Ufficio Stampa
Raffaella Tramontano
Mail: raffaella.tramontano@gmail.com
Mob: +39 392 8860966

_______________________________________

Programma

Orchestra del Conservatorio JAMD
Direttore, Michael Klinghoffer
con la partecipazione straordinaria della violinista Pei-Wen Liao

G. Rossini: La Cenerentola, Ouverture

M. Bruch: Concerto per violino e orchestra n.1 in sol minore op. 26

Boaz Ben-Moshe: Canaanite Elegy (Prima Mondiale)

R. Schumann: Sinfonia n.4 in re minore, op. 120

Pei-Wen Liao
Giovane violinista taiwanese, è acclamata come “una nuova stella”, dal Yuyao Daily News.
Si è esibita come solista con più di venti orchestre in dieci paesi su tre continenti (Manhattan Symphonie, Sinfonica Grenada, Orchestra globale, Filarmonica Russia, Sinfonica di Malaga, World Civica Orchestra, Manhattan Symphonie, Juilliard Orchestra, New York Asian Orchestra, New York Bachanalia Orchestra, New York Concert Festival Orchestra, Arlington Orchestra, Boston Air Force band of Liberty, Seodaemun Orchestra Corea.
Ampiamente presentata dai media e magazine: Wve e Blu-radioYomiuri, Mainichi, Asahi Shimbun, Fusion Magazine, New York Radio Cina, New York Aiatica, Taiwan Set, Tv Station Giappone Fuji, Tv Kanazawa.
Numerosi premi internazionali: Internazionale d’Italia, Internazionale Serbia, Juilliard Pre-College Competition, New York Competition, Flushing Music, Arlington Competition, Bachanalia.
Attualmente studia presso la Juilliard School New York sotto la guida di Mr. Cho-Liang Lin.
Ha lavorato con artisti di fama mondiale quali Anne-Sophie Mutter, Michael Frischenschlager, Glenn Dicterow, Aaron Rosand, Joseph Silverstein, Victor Denchenko, Mikhail Kopelman, Nina Beilina, Sergiu Schwartz, e Hu Kun.
Suona un violino Joseph Calot (1793 – 1852, importante liutaio francese attivo anche a Torino), del quale sopravvivono pochissimi esemplari e gentilmente prestato dalla Fondazione Chi-Mei di Taiwan.

Michael Klinghoffer
Direttore d’orchestra, contrabbassista ed educatore, ha conseguito il Master, presso la Yale University con Gary Karr, ed il Dottorato in Musica, presso la Hart School-University of Hartford.
Svolge ricca attività concertistica in Europa, Asia, America. Il suo libro “Mr. Karr Would You Teach Me How to Drive a Double Bass?” ed il video Youtube correlato hanno ricevuto grande successo di critica e lo hanno reso estremamente popolare.
Già direttore d’orchestra e professore di contrabbasso dal 1987 presso la Jerusalem Academy of Music and Dance, attualmente è direttore dell’Orchestra del Conservatorio JAMD.
Si dedica attivamente ai giovani musicisti provenienti da diversi background di tutto Israele.

Orchestra del Conservatorio JAMD
E’ parte integrante della Jerusalem Academy of Music and Dance (JAMD), la più antica, grande e prestigiosa istituzione artistica per lo spettacolo in Israele, ed a breve in tutto il mondo.
Essa comprende tre dipartimenti: il Conservatorio, la High Academy e la High School.
Diretta da Lea Agmon, JAMD attiva corsi professionali ai più alti livelli in tutte le discipline musicali e della danza, con oltre 700 allievi, concerti di gala, quale vetrina dei risultati eccezionali conseguiti dagli studenti, molti dei quali risultano vincitori di prestigiosi concorsi e premi nazionali ed internazionali.
L’ Orchestra, istituita nella sua formazione attuale nel 2009, sotto la direzione del Prof. Michael Klinghoffer, comprende 40 strumentisti dai 12 ai 18 anni di età.
In linea con il proprio programma educativo, l’ Orchestra incoraggia il coinvolgimento sociale, esibendosi costantemente in ospedali, centri per anziani, aree in via di sviluppo intorno a Israele, portando così il suo ricco repertorio ad un pubblico che altrimenti non potrebbe permettersi di assistere a concerti dal vivo, guadagnandosi grande elogio per il suo lavoro.
Compositori contemporanei di spicco hanno composto musiche appositamente per l’Orchestra, come “Canaanite Elegy” di Ben Moshe.
Nel 2013 l’Orchestra si è esibita a Oslo, in Norvegia in collaborazione con il Barret Due Conservatory
_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento